mercoledì, gennaio 06, 2016

Guardami, guardami di più
Oltre l'istinto, quanta anima!

Cercala, cercala se c'è
Sotto un ritardo del cuore deserto
Tocca anima!

Magari che ci fosse l'anima in questo tempo di caucciù
Pieno di uomini e di nuvole, come noi
Prendimi: siamo uguali noi - io e te sorella - quanta anima!
Toccala, provami che c'è - io e te sorella - né cielo né terra, siamo anima!

Magari che ci fosse l'anima in questo minimo che c'è
Con un bastone, dietro a un angolo, che aspetta me, magari te!

Sta in chi ti grida in mezzo al traffico, che grida forte "Che bella musica che fai!"
Sta nelle idee che si ribellano, che ti cambiano

Ci sono quelli che perdono ma che non si perdono, imperfetti, indistruttibili, costretti a essere liberi

Sa' che cosa c'è? Hanno una specie di anima, che è sacra come i raggi di sole
Magari che ci fosse l'anima

Sta in una mano quando c'è
Sta in chi sparisce in fondo a un attimo anche se un angelo davvero, davvero non è

Magari che ci fosse l'anima in mezzo al minimo che c'è
Sta in questa specie di giocattolo che siamo noi