sabato, maggio 19, 2007


E mi attacco alle stelle che altrimenti si cade
e poi alzo il volume di questo silenzio che fa stare bene
e mi sa che sei quella che fa luce pian piano
chissà come ci vedi e chissà come ridi di quello che siamo

E mi attacco alla buccia di questa notte
e salto, salto ma rimango giù

La porta dei sogni
la porta dei sogni
la porta dei sogni chiudila tu

E mi attacco alle stelle tiro un pò a indovinare
mi predico un presente in cui non c'è niente se non respirare
e se proprio sei quella fatti almeno guardare
non sai quanto ci manchi, non tornano i conti a doverti trovare

E mi attacco alla luce di questa notte
e salto, salto ma rimango giù

La porta dei sogni
la porta dei sogni
la porta dei sogni chiudila tu